COOKIES

Domande frequenti:

Quali sonoi vostri orari di apertura ufficio al pubblico?
I nostri orari sono i seguenti:

presso i nostri uffici di Valdagno:
il mattino dal lunedi’ al giovedì  9.00-12.15 il pomeriggio dalle 16.00 alle 18.15 il venerdì continuato dalle 9.00-16.30

presso i nostri uffici di Trissino:
dal lunedi’ al venerdi’  dalle 16.00-18.15  il sabato dalle 9.00-12.00

presso i nostri uffici di Mira:
Lunedi, Martedì, Giovedì, Venerdì dalle 9:00 alle 12:30

Per consulenze o richieste di analisi di coperture assicurative in essere presso altre compagnie  o esigenze assicurative di diverso tipo posso fissare un appuntamento?
L’appuntamento e’ graditissimo, ci permette di non far attendere il cliente e prestare tutta l’attenzione che serve per l’analisi del caso. In questo caso riceviamo anche fuori orario di apertura al pubblico o possiamo recarci direttamente presso l’ufficio o l’abitazione del cliente.

Per contattarci  clicca qui o alla pagina contattaci di questo sito e compila il form, o inviaci una mail a consulenze@assicurazioniefinanza.it

Come posso pagare un premio di polizza in scadenza ?
Un premio di polizza in scadenza può essere pagato in diverse modalità. Ci si può recare direttamente presso i nostri uffici ed effettuare il pagamento, ricordando che per gli importi superiori a € 750,00, tale pagamento deve essere effettuato con assegni bancari o circolari non trasferibili intestati alla ” Assicurazioni e Finanza snc”, oppure tramite POS, o con bonifico bancario. Le polizze RCA possono essere pagate in contanti solo se il premio è inferiore ad € 1.000,00. Se necessario, un nostro incaricato non avrà difficoltà a recarsi presso il vostro domicilio per agevolarvi nell’operazione del pagamento, che , comunque , dovrà seguire le limitazioni sopra indicate.

Cosa è il Risarcimento Diretto ?
Il Risarcimento Diretto è la nuova procedura di risarcimento assicurativo che dal 1 febbraio 2007, in caso di incidente stradale, consentirà ai danneggiati non responsabili, in tutto o in parte, di essere risarciti direttamente dal proprio assicuratore.
In pratica, l’assicurato danneggiato, non responsabile o parzialmente responsabile, dovrà richiedere il risarcimento dei danni subiti, nei casi previsti delle Normative, alla propria Compagnia di Assicurazione, invece che a quella del responsabile del sinistro. La propria Compagnia di Assicurazione, una volta accertata la sua totale o parziale ragione, gli risarcirà i danni subiti, nei limiti previsti dalle Normative.

Quando si applica ?
La procedura è rivolta agli assicurati di veicoli a motore identificati che siano venuti a collisione, compreso ciclomotori e quadricicli leggeri purché dotati della nuova targatura ai sensi del D.P.R n° 150 del 6/3/2006 in vigore dal 14 luglio 2006.
Occorre inoltre che sussistano anche le seguenti condizioni:
• che il sinistro sia accaduto in Italia (o nella Repubblica di San Marino o nello Stato della Città del Vaticano)
• che i veicoli siano immatricolati in Italia (o nella Repubblica di San Marino o nello Stato della Città del Vaticano)
• che i veicoli siano assicurati con Imprese italiane oppure con Imprese straniere che esercitano la RCA in regime di stabilimento (Art. n° 23 del Codice delle Assicurazioni) o di prestazioni di servizio (Art. 24 stesso Codice) e che abbiano aderito al sistema di risarcimento diretto
• che non ci sia responsabilità di terzi alla determinazione del sinistro
• che le lesioni del conducente risultino contenute fino al 9% di invalidità permanente biologica

DENUNCIA DI SINISTRO
” Ho avuto un incidente stradale, come devo fare per denunciare il sinistro? “
La soluzione migliore è presentarsi direttamente presso le nostre sedi con tutta la documentazione in possesso, e cioè constatazione amichevole, eventuale verbale delle Autorità intervenute, eventuale documentazione medica, generalità testimoni,fotografie,dati del carrozziere dove si è portata l’auto,ecc. . Naturalmente la denuncia di sinistro può essere anticipata via fax allo 0445/406863, oppure via mail a sinistri@assicurazionieifinanza.it o contattaci cliccando qui

” Come posso denunciare un sinistro non auto? “
Si puo’ innanzi tutto scaricare dal nostro sito internet nell’area download il modello per la denuncia, compilare le parti conosciute e completare e consegnare presso i nostri uffici con tutta la documentazione utile in possesso e quindi eventuali certificati medici e cartelle cliniche, fatture o ricevute fiscali o preventivi,verbali o denuncie effettuati o presentati alle Autorità, fotografie, dichiarazioni testimoniali e comunque con tutto ciò che possa essere d’ausilio per una più rapida definizione del sinistro. Per particolari casistiche, è possibile segnalare il sinistro inviando un fax od una mail ai nostri recapiti che riportiamo: tel 0445/403060-fax0445/406863

mail sinistri@assicurazioniefinanza.it o cliccando qui

DOCUMENTAZIONE UTILE:
” Ho acquistato un’auto, o la devo sostituire, quale documentazione è necessaria per la stipula o la sostituzione della polizza ? “
Se si tratta di un nuovo contratto , abbiamo la necessità di ottenere questi documenti: copia del libretto di circolazione o documentazione sostitutiva se auto usata, eventuale attestato di rischio in possesso ( per classi agevolate/decreto Bersani), e se si tratta di veicolo aggiuntivo in famiglia, certificazione dello Stato Famiglia per acquisizione della classe di merito migliore all’interno dello famiglia piu’ documento di identità e codice fiscale del contraente. Se, invece, si tratta di sostituzione di veicolo, i documenti necessari sono il libretto dell’auto nuova o documentazione sostitutiva se auto usata, contrassegno certificato e carta verde del veicolo sostituito, copia atto di vendita o rottamazione o radiazione del veicolo.

Come funziona lo scoperto previsto in qualche garanzia assicurativa?
Lo scoperto è una cifra che non viene rimborsata e resta a carico dell’assicurato. E’ espresso sia con una percentuale sia con una cifra definita in Euro, ad esempio scoperto del 10% con minimo di 100,00 euro.

Ecco un esempio pratico:
• per un danno da 0 a 100,00 euro non si ha alcun rimborso
• per un danno da 100,00 a 1.000,00 lo scoperto è di 100,00 euro quindi, ad esempio su un danno di 1.000, vengono rimborsati 900,00 perché i 100,00 restano a carico dell’assicurato
• per un danno superiore a 1.000,00 lo scoperto è del 10% del valore del danno quindi, ad esempio, su un danno di 2.000,00 vengono rimborsati 1.800,00 perché il 10% resta a carico dell’assicurato

HAI ALTRE DOMANDE DA PORRE?  INVIACI UNA MAIL A INFO@ASSICURAZIONIEFINANZA.IT O TELEFONA NEGLI ORARI D’UFFICIO ALLO 0445/403060 O CONTATTACI CLICCANDO QUI